Hai scritto un libro?

Non lasciare il tuo sogno nel cassetto!

Pubblicalo con noi.

In 5 minuti potrai richiedere informazioni e valutare le nostre proposte.

Prova

HomeBookshopBookNATI PER LA GUERRA HANNO LAVORATO PER LA PACE

NATI PER LA GUERRA HANNO LAVORATO PER LA PACE

Email
Durante la seconda guerra mondiale, 1939-1945, le forze alleate, contrariamente alle forze avversarie, hanno impiegato un numero notevole di autoveicoli per la maggior parte di produzione U.S.A.
Prezzo:
Prezzo di vendita: 40,00 €
Produttore: Munari edizioni
Descrizione

Durante la seconda guerra mondiale, 1939-1945, le forze alleate, contrariamente alle forze avversarie,   hanno impiegato un numero notevole di autoveicoli per la maggior parte di produzione U.S.A. Al termine del conflitto il governo U.S.A. non ritenne opportuno riportare in patria tali veicoli ma   decise di immetterli sul mercato per l’utilizzo a scopo civile, grazie a loro ebbe così inizio la motorizzazione dell’ Europa.Anteguerra infatti la motorizzazione in Europa era di gran lunga inferiore a quella degli Stati Uniti, la guerra aveva comportato requisizioni dei veicoli privati e distruzioni non indifferenti per cui ben pochi veicoli erano ancora efficienti alla fine del conflitto.I governi europei dopo aver equipaggiato con questi veicoli i servizi nazionali quali forze di polizia e di soccorso ed esercito destinarono i rimanenti al mercato civile.In Italia con decreto legge 683 del 20 ottobre 1945 fu istituita l’ Azienda Rilievo Alienazione Residuati, A.R.A.R., allo scopo di organizzare la raccolta ed il riutilizzo di ogni tipo di residuato bellico mentre in Francia la cessione ai privati fu gestita dalla SNVS, Sociètè nazionale de vente de surplus, In Italia all’interno dell’ A.R.A.R fu istituita la Gestione Raggruppamento Autocarri, G.R.A., che gestiva unicamente i veicoli ed i relativi ricambi.L’ A.R.A.R organizzò la vendita dei veicoli attraverso regolari gare, il prezzo decisamente favorevole di questi veicoli consentì una ripresa dell’autotrasporto che altrimenti non sarebbe stata possibile, si pensi che all’epoca era ancora molto diffusa la trazione animale,   sia per la carenza di una produzione nazionale che per i costi dei nuovi prodotti, in parallelo all’ A.R.A.R la G.R.A   consentiva il reperimento delle parti di ricambio.I veicoli in oggetto affidabili sotto ogni aspetto date le loro caratteristiche meccaniche avevano il non indifferente difetto di essere dotati di motori a benzina con consumi esorbitanti che l’utenza europea non poteva accettare, si resero pertanto necessari interventi alfine di renderne economico l’esercizio.L’intervento più diffuso era la trasformazione per l’alimentazione a metano, installando le bombole, in numero variante da 3 a 6, sotto al cassone e più precisamente fra telaio e cassone, in caso contrario   si ricorreva alla sostituzione del motore con motori diesel di produzione corrente, in molti casi   Fiat o Perkins.Questa sintetica rassegna fotografica che raccoglie le immagini del riutilizzo di molti   di questi veicoli   è preceduta   da una sintesi dei principali veicoli originali e dei loro costruttori.

Autore Giuseppe Bosio
ISBN 9788897701484
Misure (cm) 21x29

Supporto a 360°

Native RTL SupportUn supporto editoriale a 360°

  • Pubblicazione
  • Stampa
  • Grafica e impaginazione
  • Editing

Trasporto / Consegna

libri-scatola24h/48h/72h GLS SDA
5/7 giorni con SDA Poste italiane raccomandata

poste sda gls1

Easy to start

Easy to startPubblicare e stampare con Munari edizioni è semplice.

leggi tutto...

Joomla templates by Joomlashine